3 prodotti naturali per pulire il parquet senza rovinarlo

Di Livia Di Tommaso

Il parquet è un pavimentazione in legno molto delicata ma che piace molto e, per questo, spesso utilizzata per arredare le singole stanze o, addirittura, l’intera casa.

Il calore del legno dona un aspetto fine e sofisticato ma, proprio perché si tratta di un materiale naturale, è facile che, con il tempo, sia soggetto ad ossidazione, portandolo ad assumere un colore sbiadito.

Questa perdita di colore del parquet è l’unico punto a sfavore nella sua scelta, ma esistono rimedi naturali fai-da-te per lavarlo (anche in low budget) che possono mantenerlo perfetto nel tempo senza rischiare di stravolgerne il colore o creare graffi.

Innanzitutto, cosa evitare:

  • ammoniaca, candeggina e detersivi schiumosi;
  • grandi quantità d’acqua (il parquet, infatti, va bagnato il meno possibile per scongiurare la comparsa di macchie).

A questo punto, ecco una lista di possibili prodotti naturali per la detersione:

#1. Succo di limone e olio d’oliva

Una miscela composta da succo di limone e olio d’oliva è perfetta perché il primo elemento ha una potenza sgrassante, mentre il secondo lucidante, senza correre rischi di corrosione.

#2. Aceto e olio essenziale alla menta

Una soluzione composta da aceto e olio essenziale alla menta permetterà di lavare a fondo il vostro pavimento con l’aiuto di un panno morbido.

#3. Cera d’api e birra

In questo caso è necessaria una bollitura di un litro di birra insieme a due cucchiaini di cera d’api, aspettare che il liquido evapori e che la cera si sciolga per poi lasciar raffreddare il composto in frigorifero.

Successivamente, si stende il prodotto in maniera uniforme sul pavimento e, volendo, è possibile aggiungere anche qualche goccia di olio d’oliva per una resa più luminosa.

Se avete il parquet e volete essere sicuri di non danneggiarlo e di preservarlo nel tempo, insomma, questi 3 piccoli ma utili consigli tutti naturali potranno fare al caso vostro per orientarvi in assoluta modalità fai-da-te.