Acari della polvere e come prevenirli

Di Livia Di Tommaso

Sapevi che gli acari della polvere sono la causa principale di allergie e problemi alle vie respiratorie?

Cosa sono e dove si trovano?

Si tratta di minuscoli microrganismi di 1/4 di millimetro di grandezza, e per questo invisibili ad occhio nudo, che si annidano nelle nostre case e negli uffici, invadendo camere da letto, armadi, cuscini, lenzuola, piante e così via.

Purtroppo non c’è modo di potersi sbarazzare completamente di loro: si adattano a qualsiasi condizione climatica e ambientale, convivendo indisturbati insieme a noi, nei nostri stessi locali.

Cosa c’è da sapere

Sicuramente, c’è un contesto che può favorire la loro proliferazione: l’umidità. Inoltre, gli acari della polvere possono vivere fino a 4 mesi e le femmine possono deporre fino a 50 uova per volta. Si nutrono principalmente della nostra pelle e di scarti biologici del tipo di unghie, forfora, pellicine… ecco perché si trovano principalmente su lenzuola, materassi e cuscini! Ma ottimo “cibo” per loro è costituito anche da muffe, insetti in decomposizione e polveri.

Come prevenirli?

Esistono diversi accorgimenti che si possono mettere in atto per prevenire un’eccessiva proliferazione degli acari:

  • un materasso antiacaro e traspirante, corredato da lenzuola e cuscini che abbiano le stesse caratteristiche; perfette le speciali fodere reperibili sul mercato;
  • rimuovere quotidianamente la polvere in casa, aiutandosi con un aspirapolvere o un’idropulitrice per assicurarsi il prelievo anche dei residui e più piccoli;
  • curare quotidianamente l’igiene del proprio animale domestico, se presente;
  • arieggiare quotidianamente la casa, evitando che il tasso di umidità salga troppo (l’ideale sono almeno 20 minuti al giorno, anche in inverno), per garantire un buon ricambio dell’aria ed ovviare ad un accumulo di polvere; l’umidità deve mantenersi sempre al di sotto del 50% per assicurare un ambiente sufficientemente secco.

Queste soluzioni per prevenire gli acari delle polvere non solo mantengono la casa più pulita, ma aiutano anche a contrastare – come già accennato – eventuali contesti di allergie e problemi alle vie respiratorie. Un motivo in più per metterli in pratica!