Forno incrostato? Consigli utili per pulirlo al meglio

di Silvia Semonella

I lavori domestici richiedono molta fatica e olio di gomito. Gli elettrodomestici, dal canto loro, sono molto delicati e, per evitare dispendiosi guasti, devono essere sempre tenuti puliti e in ottime condizioni.

Come si pulisce un forno incrostato?

Dopo aver visto come sbrinare il frigorifero, come pulire la lavastoviglie e la lavatrice, oggi ci dedichiamo alla pulizia del forno incrostato. Proprio il forno, tra l’altro, è uno degli elettrodomestici che si sporca più facilmente e, dato che viene a diretto contatto con i cibi, deve essere deterso in modo certosino e approfondito.

Innanzitutto, bisogna dire che esistono diverse tipologie di forno e che, proprio in base ad esse, vi è un metodo di detersione diverso.

La prima soluzione è il forno autopulente, in grado di raggiungere temperature tali da incenerire sporco e residui del tutto autonomamente.

C’è, poi, il forno con pannelli autopulenti che ha degli strati di ceramica che li ricoprono. Questi sciolgono e bruciano all’istante lo sporco che si forma durante l’utilizzo.

Infine, abbiamo il forno classico, che è la tipologia più complessa da pulire in quanto va sgrassato completamente a mano.

Vediamo come.

Come pulire il forno classico

A forno freddo, dopo aver estratto le griglie interne e averle immerse in acqua e detersivo, procedete pulendo l’interno del forno utilizzando un prodotto specifico oppure una soluzione di acqua e bicarbonato (1 litro di acqua e 5-6 cucchiai di bicarbonato da inserire in uno spruzzino). A questo punto, dopo aver messo i guanti, potrete pulire il forno con una spugna aiutandovi con una spatolina per le incrostazioni più difficili. Il passo successivo consiste nel risciacquo (con una soluzione di acqua e aceto) e nella asciugatura con un panno asciutto. Infine, pulite e asciugate anche le griglie, reinseritele nel forno e dedicatevi allo sportello con acqua e detersivo.

Prodotti per pulire il forno: quali sono e come sceglierli

Se la situazione è davvero disperata e il vostro forno è molto sporco e incrostato, la soluzione di acqua e bicarbonato potrebbe non bastare e dovrete ricorrere a uno dei vari prodotti specifici presenti sul mercato.

Si tratta di prodotti chimici e ce n’è davvero per tutti i gusti: solitamente sono molto efficaci e sotto forma di spray; una sola passata è sufficiente a rimuovere lo sporco e sciogliere le incrostazioni. Dopo aver rispettato il tempo di azione,infatti, basterà passare un panno in microfibra sulla superficie interessata e lo sporco verrà via immediatamente.

Rimedi naturali

Per chi non ama i prodotti industriali, comunque, anche i rimedi naturali a disposizione sono molti. Sicuramente i metodi di pulizia più impiegati sono quelli che prevedono l’uso di limone, bicarbonato e sale e acqua e aceto.

Tagliando un limone a metà, ad esempio, le due parti possono essere usate al posto della spugnetta, sfregandole direttamente contro le pareti del forno: l’acidità del succo di limone contribuirà a sciogliere anche lo sporco più incrostato. Dopo aver ripetuto l’operazione più volte, si può ripassare con una spugna pulita imbevuta di acqua e aceto.

Anche una miscela di bicarbonato e sale può essere utile: dopo averla preparata e spalmata sulle pareti del forno, bisogna lasciarla agire per un’ora e poi pulire il tutto con una spugna pulita.

Infine, acqua e aceto sono gli altri due alleati per pulire il forno in modo ecologico e totalmente green. Basta portare ad ebollizione due tazze di acqua e due di aceto e posizionare il recipiente fumante che le ingloba all’interno dell’elettrodomestico. Il calore e i vapori, infatti, scioglieranno lo sporco che potrà essere, così, eliminato facilmente con un panno o una spugna.

 

 

Stai riscontrando problemi con il tuo forno e non riesci a venirne a capo? Non disperare! Lo staff di Riparazioni Elettrodomestici è pronto ad offrirti assistenza e consulenza: clicca qui per metterti in contatto con noi.